Adotta un libro

La nostra passione, la salvaguardia della cultura.
La tua, la generosità.

La Biblioteca Leo Finzi, del Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, vuole difendere il proprio patrimonio librario dall’usura del tempo. Cerchiamo persone e aziende pronte a sostenere lo sforzo, diventando protagonisti e testimonial d’eccezione.

“Adotta un libro” è una campagna culturale e al contempo una campagna di fundraising. La Fondazione del Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, con questa iniziativa, intende tutelare i libri antichi della Biblioteca "Leo Finzi" del Collegio, restaurandoli e restituendoli a nuova vita per tutti noi.

La Biblioteca "Leo Finzi", custodita dalla Fondazione del Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, infatti, vuole difendere il proprio patrimonio librario dall’usura del tempo. Cerchiamo persone e aziende pronte a sostenerne lo sforzo, diventando protagonisti e testimonial d’eccezione. L'iniziativa è finalizzata a raccogliere la somma necessaria per restaurare preziosi volumi antichi che si stanno danneggiando. Si tratta di libri di grande valore, dal momento che alcuni sono editi a partire dal 1500, come il famoso trattato dell’Architettura di Sebastiano Serlio risalente al 1551 o la prima edizione del trattato "Philosophiae naturalis principia mathematica" di Isaac Newton del 1687.

Il patrimonio librario del Collegio, riunito in un'unica Biblioteca intitolata alla memoria di "Leo Finzi", dopo un lungo e meticoloso lavoro di catalogazione, è un patrimonio vivo e aperto a tutti, in particolare a ricercatori, professionisti e studenti: è stato infatti catalogato a standard SBN - Servizio Bibliotecario Nazionale, e i suoi volumi sono ricercabili in rete all'indirizzo: www.biblioteche.regione.lombardia.it

La Biblioteca "Leo Finzi" si trova presso l'ISEC - Istituto per la Storia dell'Età Contemporanea di Sesto San Giovanni, ed è attualmente consultabile liberamente tutti i giorni da coloro che ne volessero leggere i testi e ricevere consulenza dagli studiosi sulle fonti per la storia contemporanea conservate in istituto... naturalmente con le necessarie cautele per i testi più antichi e preziosi, che richiedono attenti interventi di restauro!

La Biblioteca "Leo Finzi" vanta oltre 21.000 volumi italiani e stranieri editi tra il XVI sec. e la prima metà del Novecento e costituisce un’importante fonte per la storia della cultura dell’ingegneria, dell’architettura militare e civile, attraverso libri di carattere tecnico-scientfico.
L’usura del tempo ha colpito alcuni di essi e i danni meccanici o biologici più consistenti sono il distacco di pagine, di rilegatura o l’aggressione di muffe che rendono i testi progressivamente inutilizzabili. Il danno che si prospetta è molto elevato: c’è il rischio concreto di perdere una preziosa testimonianza storica della tecnologia e della cultura di progetto in Italia e in Europa. Cerchiamo partner, sostenitori e appassionati alla nostra comune storia che vogliano difendere questo enorme patrimonio, diventandone protagonisti per sempre.

Come aiutare

Il restauro degli antichi volumi della Biblioteca "Leo Finzi" può avvenire soltanto grazie a contributi economici di persone fisiche, istituzioni e aziende.

I versamenti possono essere effettuati tramite bonifico bancario sul conto della Fondazione del Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, utilizzando il seguente IBAN: IT92H0569601612000005490X18

Ricordiamo che le erogazioni liberali a favore della Fondazione del Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, riconosciuta dalla Regione Lombardia, sono deducibili fiscalmente, sia per i privati (10% del reddito, sino ad un massimo di € 70.000), sia per le aziende sponsor.

Il piano di sponsorizzazione sarà studiato ad hoc e concordato con l’Azienda in base all’entità della donazione.

© 2018 Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano | Palazzo Montedoria | Via G.B. Pergolesi, 25 - 20124 Milano
Tel. 02 76003509 | P.I. 07842240157 | C.F. 80070530151
Informativa Privacy